MARCELLO BIONDOLILLO


Nasce a Palermo nel 1958, i primi rudimenti musicali li apprende dal padre ad appena 11 anni.

Nel 1972 inizia la sua attivitÓ di musicista, collaborando in vari gruppi come pianista e arrangiatore e dall'amicizia stretta con un paroliere compone circa 50 song. In quegli anni le sue esperienze si moltiplicano e si intrecciano fra il pop, il rock e la musica elettronica.

Nel 1978 inizia gli studi classici sotto la guida dei Maestri A. Dasdia e L. Bolone diplomandosi quattro anni dopo in pianoforte col massimo dei voti.

Nel 1980 studia composizione con i Maestri F. Orofino e E. Sollima al conservatorio V. Bellini di Palermo continuando poi da autodidatta.

Nel 1983 scrive le musiche di scena per due opere teatrali : "La bisbetica domata" diretta da lui stesso al Teatro Biondo di Palermo, e "S. Fortunata da Cesarea" un dramma sacro, rappresentato in varie cittÓ siciliane. Nel 1985 Ŕ invitatodal C.I.D.I.M. a partecipare come unico compositore italiano al corso internazionale "Creative dance trust" che si tiene a Londra.

Nel 1986/87 segue i corsi di perfezionamento del M░ Procaccini ad Assisi e gli stages di direzione d'orchestra di ArpÓd Joo' e Moshe Atzmon a Roma.

Nel 1987 studia canto corale e paleontologia musicale col M░ Albarosa e parallelamente svolge l'attivitÓ di esecutore sia da solista che con varie formazione da camera.

Nel 1986 costituisce il "Wind Ensemble", un gruppo di strumenti a fiato e intraprende una lunga serie di concerti nelle pi¨ importanti sedi dell'isola e in Italia. E' invitato a partecipare alla I Rassegna di “Musica nuovissima” al Piccolo teatro di Palermo, a "I concerti dell'Ateneo" di Messina, alle "Giornate delle Arti" di Erice e alle "Giornate delle Arti" di Erice a alla "I Rassegna Nazionale" tenutasi al Teatro di Porta Romana di Milano.

Dal 1992 collabora come ingegnere del suono nello Studio Recording "Pentagramma" per la realizzazione di importanti riprese audio fra le quali: II Sinfonia di Mahler (diretta da J. Neschling con l'orchestra e coro del Teatro Massimo di Palermo, Romeo e Giulietta di C. Gounod, Gianni Schicchi di G.Puccini, La Lupa di M. Tutino, la manifestazione "Festa della Musica" per il Comune di Palermo, il "Festival Internazionale Mediterranea", Documenti Sonori dell'Archivio Etnomusicale Siciliano (CIMS), Antichi Organi e Nuovi Musici in Sicilia (Regione Siciliana), ed inoltre sonorizzazioni teatrali per conto del regista R. And˛, del Prof. D. Oliveri con musiche di G. Sollima.

Fra gli artisti da lui registrati compaiono "Katia Ricciarelli, Milva, A. Traum, G. Sollima, il Trio Strabern, l'Orchestra Teatro Massimo, l'Orchestra Filarmonica F. Ferrara, l'Accademia Cantori Nuovi, l'Orchestra ARS ANTIQUA, l'Orchestra da Camera Kandinskij, l'Accademia Musicale Siciliana, Quartetto Flautistico Gymnasium, Quartetto Ars Nova, l'O.M.C. diretta da G. Randazzo, G. Urso e M. Schiavone, France Lea, etc...

Nel 1998 partecipa come maestro di canto nel film "Sud side story" della regista Roberta Torre. Ha inciso inoltre per la casa discografica Ariston di Milano un CD su ricerche di canti popolari siciliani arrangiate da lui stesso e partecipato come compositore e produttore nell'ultimo CD "New York Street" 1999 del Trio Strabern di prossima uscita per l’etichetta OMC . "Volo" (clarinetto, violino, viola, violoncello, pianoforte) inciso per la casa discografica OMC, "Ciccio Rock" e "Requiescant" incisi per la casa discografica l'Isola che non c'Ŕ, "Colours", "Tangram" e "Full" dedicati al Trio Strabern, "New York Street" per trio and elettronic instruments.

Collabora dal 1999 col gruppo di musica word "Nuclearte" ed ha giÓ partecipato al Womad di Rivermead (UK), a quello di Palermo e ad altri Festivals Real Word,nel novembre del 2000 ha inciso il CD tale' tale' con i Nuclearte per la BMG.

Catalogo opere Kelidon:

"Volo" (clarinetto, violino, viola, violoncello, pianoforte)

“Ciccio rock”(clarinetto, violino, viola, violoncello, pianoforte)

"Colours" (clarinetto, violino, pianoforte)

"Tangram" (clarinetto, violino, pianoforte)

"New York Street" (clarinetto, violino, pianoforte and elettronic instruments)

“Icaro” (per orchestra)